fb bigfb bigfb big

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE CON “MICROCREDITO”, IL NUOVO BANDO DELLA REGIONE ABRUZZO – DOMANDE A PARTIRE DAL 27 APRILE E FINO ALL’8 MAGGIO

PO FSE ABRUZZO 2007 – 2013 – III MICROCREDITO - Bando 2015

 

BENEFICIARI

Iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo/professionisti, costituende (Tipologia A) o costituite (Tipologia B), appartenenti alle seguenti categorie:

a) microimprese che assumono la forma giuridica di ditta individuale, di società di persone o società cooperative (queste ultime anche sociali o a responsabilità limitata);

b) lavoratori autonomi/professionisti.

Possono presentare domanda solo i soggetti che:

1) non superano € 200.000,00 di volume d’affari per i soggetti tenuti alla presentazione dei bilanci;

2) non superano € 100.000,00 per i soggetti non tenuti alla redazione del bilancio;

3) non superano € 50.000,00 per i professionisti/lavoratori autonomi.

Occorre verificare il bilancio 2013 o il modello Unico 2014, o la liquidazione IVA 2013 (per i professionisti) o autocertifcazione per i nuovi soggetti.

Per i soggetti costituiti nel 2014 occorre verificare la liquidazione annuale IVA 2014.

Per i soggetti costituiti nel 2015 occorre verificare la liquidazione periodica IVA e rapportarla ad un anno.

Non possono presentare domanda i soggetti già finanziati con il bando I e II Microcredito 2012 e 2013.

Le microimprese costituende si devono impegnare a costituire una microimpresa che abbia sede operativa nella Regione Abruzzo, attivare Partita IVA e iscrizione al Registro Imprese della CCIAA entro 30 giorni dalla notifica dell’atto di concessione, ed inviare ad Abruzzo Sviluppo SpA (soggetto gestore), entro 5 giorni, la documentazione relativa

Le microimprese costituite devono essere imprese già attive in regola con tutti gli adempimenti previsti dalle norme vigenti (tra cui il DURC): titolari di Partita IVA, iscrizione al Registro Imprese della CCIAA; sede operativa nella Regione Abruzzo.

I lavoratori autonomi/professionisti già titolari di partita IVA o iscritti in Albi professionali devono essere cittadini dei paesi aderenti all’Unione Europea o cittadini di altri Paesi purché in possesso di carta di soggiorno o regolare permesso di soggiorno, avere la residenza anagrafica in un Comune della Regione Abruzzo da almeno 12 mesi; avere compiuto i 18 anni di età.

I lavoratori autonomi/professionisti costituendi devono impegnarsi ad iscriversi in un albo professionale (salvo casi particolari), devono essere cittadini dei paesi aderenti all’Unione Europea o cittadini di altri Paesi purché in possesso di carta di soggiorno o regolare permesso di soggiorno, avere la residenza anagrafica in un Comune della Regione Abruzzo da almeno 12 mesi; avere compiuto i 18 anni di età.

Occorre inoltre che tutti i soggetti dichiarino di:

non aver riportato condanne con sentenza definitiva per i reati di associazione di tipo mafioso, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o altra utilità di provenienza illecita;

non fruire contestualmente di altre agevolazioni pubbliche della stessa natura o per le stesse finalità, fatta eccezione per le agevolazioni di carattere fiscale;

non aver avuto protesti per assegni bancari e cambiali negli ultimi 3 anni, ecc.;

non essere sottoposti a procedure concorsuali o a liquidazione volontaria;

non essere imprese in difficoltà;

non essere sottoposti a procedure esecutive.

 

CARATTERISTICHE DEL MEDIOCREDITO

I finanziamenti sono erogati sotto forma di mutui chirografari. Ogni soggetto può essere finanziato una sola volta. Il microcredito è erogato in regime de minimis.

Le entità del prestito sono:

- per le persone fisiche: importo minimo € 5.000 e massimo € 10.000;

- per le persone giuridiche: importo minimo € 10.000 e massimo € 25.000.

   

CARATTERISTICHE DEL FINANZIAMENTO

- Durata: 60 mesi (incluso il periodo di preammortamento);

- Spese per istruttoria: zero;

- Tasso: 1%;

- Tasso di mora: in caso di ritardato pagamento, si applica al beneficiario un interesse di mora pari al tasso legale; Preammortamento: sei mesi a tasso zero;

- Rimborso: in rate costanti posticipate mensili;

- Scadenza prima rata: ultimo giorno bancario lavorativo del settimo mese successivo alla stipula del contratto di finanziamento;

- Modalità di pagamento: modulo di bonifico permanente;

- Estinzione anticipata: possibilità di estinzione anticipata in qualsiasi momento senza oneri aggiuntivi, salvo il pagamento del rateo degli interessi maturati fino alla data di estinzione anticipata.

   

CASI DI ESCLUSIONE

Sono escluse le domande che riguardano tipologie di attività/imprese operanti nei settori di seguito elencati: Pesca, Acquacoltura, Industria carbonifera, Imprese operanti nelle attività connesse con la produzione, trasformazione, commercializzazione dei prodotti agricoli, le attività riguardanti le lotterie, le scommesse, le case da gioco (ATECO 2007, Sezione R divisione 92), le attività di organizzazioni associative (ATECO 2007, sezione S divisione 94).

Sono inoltre escluse dal finanziamento le spese relative a mezzi di trasporto merci su strada da parte di imprese che effettuano il trasporto di merci su strada per conto terzi.

Il soggetto che presenta domanda di finanziamento come persona fisica non può essere Legale Rappresentante di una Persona Giuridica che presenti contestualmente domanda di finanziamento a valere sul presente Avviso.

Sono esclusi i soggetti già finanziati con i precedenti bandi del Microcredito (2012 e 2013).

   

SPESE AMMISSIBILI

- spese di funzionamento e di gestione, le spese per consulenze specialistiche inerenti il programma proposto;

- spese per investimenti fissi limitatamente a macchinari, impianti, attrezzature, mezzi mobili, opere murarie per adeguamento e messa a norma dei locali, direttamente connessi all’attività.

L’acquisto di autovetture/automezzi è ammissibile limitatamente ai mezzi commerciali strettamente funzionali all’attività d’impresa, con esclusione delle autovetture/automezzi ad uso promiscuo.

Sono escluse le seguenti tipologie di spese: interessi passivi; IVA recuperabile.

Tutte le spese dovranno essere sostenute successivamente alla presentazione della domanda e potranno essere regolate solo con bonifici bancari, RID, RIBA e assimilabili.

   

VARIAZIONI PROGETTUALI

In caso di concessione del microcredito, sono ammissibili variazioni motivate delle spese nell’ambito del finanziamento accordato, previa autorizzazione di Abruzzo Sviluppo SpA. La variazione richiesta non deve alterare l’importo totale del finanziamento, mantenendo comunque immutata la finalità dell’iniziativa. La variazione può essere richiesta una sola volta e nei primi 10 mesi dalla concessione del finanziamento medesimo.

Sono altresì ammissibili variazioni nella compagine sociale delle persone giuridiche, previa autorizzazione di Abruzzo Sviluppo SpA, purché non incidano sui requisiti soggettivi ed oggettivi che hanno dato origine al punteggio finale.

Sono ammesse variazioni del luogo di svolgimento del progetto rispetto a quello indicato nella domanda di finanziamento, previa autorizzazione da parte di Abruzzo Sviluppo SpA, purché la nuova sede sia localizzata nel territorio della Regione Abruzzo.

   

ASPETTI DOCUMENTALI

Occorre presentare vari documenti (a seconda dei casi), tra cui:

- istanza per l’ammissione agli incentivi,

- copia documento di identità e del codice fiscale del richiedente,

- autodichiarazione di non bancabilità;

- curriculum richiedente e/o soci;

- certificato CCIAA con vigenza;

- situazione economico-patrimoniale aggiornata e conto economico, se redatto, al 31.12.2014 o al 28.02.2015;

- liquidazione annuale IVA 2014 o periodica 2015;

- dichiarazione dei redditi dell’ultimo esercizio finanziario, con allegato modello IVA;

- autocertificazione DURC;

- copia titolo di disponibilità dell’immobile;

- attribuzione partita IVA.

   

PRESENTAZIONE DOMANDE

Le domande vanno presentate ad Abruzzo Sviluppo SpA, esclusivamente tramite Raccomandata A/R o PEC (occorre anche la firma digitale), con apposita dicitura sulla busta, a partire dal 27 aprile 2015 e fino al 08.05.2015. Saranno prese in considerazione solo le domande pervenute fino al 15.05.2015.

   

ASSEGNAZIONE DEL MICROCREDITO

Il finanziamento è concesso con modalità a sportello, sulla base dell’ordine di arrivo delle domande presso Abruzzo Sviluppo, previa istruttoria di ammissibilità e valutazione. L’importante è spedire il 27 aprile 2015, e sperare che i documenti arrivino entro il 15 maggio 2015.

   

CONCESSIONE DEL FINANZIAMENTO ED OBBLIGHI

Il beneficiario dovrà comunicare l’accettazione del beneficio medesimo entro 30 giorni dal ricevimento del suddetto atto, con le modalità indicate dal Soggetto Gestore nel medesimo atto, pena la decadenza.

Inoltre, sempre pena la decadenza, le imprese costituende dovranno, entro 60 giorni dalla notifica dell’atto di concessione, procedere alla costituzione dell’impresa nelle forme giuridiche previste dall’Avviso pubblico e trasmettere ad Abruzzo Sviluppo SpA copia dell’avvenuta iscrizione in CCIAA.

Il beneficiario è tenuto ad avviare l’iniziativa progettuale entro 30 giorni dalla ricezione del bonifico e a completarla entro 12 mesi dalla data di erogazione del finanziamento. Dovrà inoltre presentare idonea dichiarazione di conclusione dell’iniziativa progettuale, comprensiva dei giustificativi di spesa, entro 60 giorni dal completamento della stessa.

   

REVOCHE

È prevista la revoca e la restituzione del finanziamento erogato nei seguenti casi:

  • Agevolazione concessa sulla base di dati, notizie, dichiarazioni false, inesatte o reticenti verificate a seguito di verifiche e controlli;
  • Modifiche soggettive ed oggettive operate senza la preventiva autorizzazione di Abruzzo Sviluppo SpA;

  • Destinazione dell’intervento a finalità diverse rispetto a quelle contemplate dal programma ammesso;

  • Mancato avvio dell’investimento entro 30 giorni dall’accettazione del finanziamento medesimo;

  • Mancato completamento dell’investimento entro 12 mesi dalla data di erogazione del microcredito;

  • Mancata presentazione di dichiarazione di conclusione dell’investimento/programma di consolidamento entro 60 gg dal completamento dello stesso;

  • Cessazione dell’attività;

  • Cessione del finanziamento;

  • Fallimento, liquidazione coatta amministrativa o assoggettamento dell’impresa finanziata ad altra procedura concorsuale (ove applicabile);

  • Mancata presentazione delle informazioni ordinarie e straordinarie richieste da Abruzzo Sviluppo e/o Regione Abruzzo entro i termini fissati.

 


puls dx pdf corsi partenza

 

 

Contenuto alternativo flash

Per visualizzare questo Flash hai bisogno del Javascript sul vostro browser e la versione aggiornata del player flash.

Partners