fb bigfb bigfb big


puls dx pdf corsi partenza

LA CONFCOMMERCIO CHIEDE 5.000 POSTI AUTO NELL'AREA DI RISULTA

“La Confcommercio di Pescara prende posizione in merito al progetto di riqualificazione dell’Area di Risulta presentato dal Comune di Pescara e chiede cinquemila posti auto.

Il progetto del Comune di Pescara prevede l’eliminazione degli attuali parcheggi e la costruzione di un multipiano a Nord, uno a Sud e un parcheggio interrato di fronte alla Stazione per un totale di duemila posti auto. La spesa verrebbe sostenuta dalla vendita di una parte dell’area di risulta ad imprese private per costruirci abitazioni e negozi.

I nuovi posti sarebbero nettamente inferiori al fabbisogno considerato che nei prossimi anni diminuiranno i posti auto lungo le strade per effetto delle nuove piste ciclabili, per posti ai disabili e per lo sviluppo delle zone pedonali.

Alla luce di questo la Confcommercio chiede cinquemila nuovi posti auto da realizzare su circa ventimila metri quadri dell’area di risulta lato Nord, intorno al G-Hotel, mediante un multipiano con facciate in vetro della stessa altezza di quelle della Stazione Centrale. Il piano terra diventerebbe una moderna e funzionale stazione per tutti gli autobus, urbani ed extraurbani, con stalli numerati, biglietteria, punti di ristoro, servizi igienici, punto informativo e tutto quello che possa servire ai viaggiatori.

Per la sostenibilità economica di tale progetto da parte delle imprese private, il multipiano potrebbe essere così strutturato senza vendere parte dell’area di risulta:

  • Due piani interrati pari a circa quarantamila metri quadri saranno di proprietà dell’Impresa che potrà vendere i box per coprire i costi del multipiano.
  • Il piano terra per gli autobus ed i sovrastanti piani per cinquemila posti auto resteranno tutti di proprietà del Comune di Pescara che potrebbe gestirli attraverso la società Pescara Parcheggi e ricavare le risorse per il Parco Centrale.

Ovviamente si dovranno fare i conti ma fin d’ora è certo che la Città di Pescara, con la sua posizione al centro della costa adriatica a due ore d’auto da Roma, con l’aeroporto e il nuovo porto, diventerà nei prossimi anni sempre più attrattiva per il commercio e per il turismo e quindi queste attività non possono essere penalizzate.

Confcommercio chiede quindi con urgenza al Comune di Pescara l’impegno di eliminare i parcheggi esistenti solo dopo aver realizzato il multipiano con i nuovi cinquemila posti auto.”

 

 

Contenuto alternativo flash

Per visualizzare questo Flash hai bisogno del Javascript sul vostro browser e la versione aggiornata del player flash.

Partners