fb bigfb bigfb big


puls dx pdf corsi partenza

REPLICA AL SINDACO MASCIA SUI CANTIERI APPALTATI

LA CONFCOMMERCIO REPLICA AL SINDACO MASCIA CHE HA PARLATO DI 200 CANTIERI APPALTATI CON LE MANI PULITE E SENZA “INCIAMPO”: SAREBBE STATO PIU’ RISPONDENTE ALLA REALTA’ PARLARE DI 200 CANTIERI AVVIATI SENZA “COCCIA”!!!

La Confcommercio ha replicato al Sindaco Mascia che, in occasione dell’apertura dell’ennesimo cantiere su Pescara Vecchia, ha parlato di 200 cantieri appaltati con le mani pulite e senza alcun “inciampo”.

Il Presidente Ezio Ardizzi:   

“Come abbiamo più volte sostenuto, il segno che si appresta a lasciare la Giunta Mascia dopo cinque anni di interventi inutili e spesso dannosi, culminati con l’iperattivismo pre-elettorale degli ultimi tempi, costerà molto caro alla collettività.

  

Ecco perché, anziché parlare di appalti con le mani pulite e senza inciampo, sarebbe il caso di parlare di 200 cantieri avviati senza “coccia”!!!

  

Perché anche quest'ultimo e inutile cantiere avviato su Piazza Unione, a pochi giorni dalla tornata elettorale, ha il sapore amaro di un modo di fare politica superato che non è compatibile con il difficile momento economico che stiamo vivendo.

  

Si tratta infatti di interventi che non ci possiamo permettere, e che continueremo a pagare anche in futuro poiché necessitano di costante e costosa manutenzione.

  

Ci chiediamo ancora una volta chi pagherà gli sprechi di questa Giunta, e chi spiegherà alla collettività che ad essa sono state sottratte preziose risorse pubbliche che si sarebbero potute utilizzare per abbassare la pressione fiscale che grava su imprese e cittadini.

  

Tra l’altro si tratta davvero di 200 cantieri senza “coccia”, in quanto costituiti da azioni avviate senza coordinamento fra loro e senza alcuna strategia di sviluppo per la collettività, che hanno avuto l’unico risultato di rendere sempre più difficile raggiungere la nostra città, mortificandone la vocazione commerciale.

  

Non sarebbe stato più logico razionalizzare le spese e concentrarsi, in un momento così delicato, su interventi veramente necessari, come il rifacimento di tutti gli asfalti cittadini, attualmente disseminati ovunque di buche simili ad autentici crateri o sulla riqualificazione delle pinete e del verde pubblico?

  

Chiudiamo con una provocazione, ricollegandoci all’affermazione del Sindaco sui cantieri appaltati con le mani pulite: sarebbe stato troppo chiedere amministratori onesti ma anche capaci e lungimiranti?

 

 

Contenuto alternativo flash

Per visualizzare questo Flash hai bisogno del Javascript sul vostro browser e la versione aggiornata del player flash.

Partners