fb bigfb bigfb big


puls dx pdf corsi partenza

GRANDE SUCCESSO DELLA CONFCOMMERCIO E DEI COMMERCIANTI PESCARESI

 

ACCOLTO IL RICORSO AL TAR DELLA CONFCOMMERCIO DI PESCARA IN MERITO AI LAVORI SU CORSO VITTORIO EMANUELE E SULL’ARTERIA ALTERNATIVA NELL’AREA DI RISULTA

   

“LA SENTENZA DEL TAR IMPONE LA RIAPERTURA DELLA VIABILITA’ ORIGINARIA SU CORSO VITTORIO EMANUELE NON APPENA SARANNO TERMINATI I LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE; AVREMMO PREFERITO IL CONFRONTO ALLO SCONTRO MA ALMENO E’ STATA EVITATA UNA SCELTA SCELLERATA PER LA CITTA’ DI PESCARA”

   

            La Confcommercio di Pescara comunica che il TAR Abruzzo ha accolto il ricorso, presentato per il tramite dell’Avv. Tenaglia, in merito ai lavori su Corso Vittorio Emanuele e sull’arteria alternativa creata nell’area di risulta..

 

                        In particolare il TAR ha riconosciuto la legittimità del ricorso ed ha accolto la tesi che la realizzazione della strada alternativa all’interno dell’area di risulta rientra fra le opere di modifica del PRG e quindi di competenza del Consiglio Comunale e non della Giunta Comunale.

 

            In pratica non si trattava di semplici opere di manutenzione di un’arteria già esistente ma di una nuova strada vera e propria.

 

            IL TAR in conseguenza di ciò ha disposto che non appena terminati i lavori di riqualificazione di Corso Vittorio Emanuele lo stesso venga riaperto al traffico veicolare originario e quindi aperto a tutte le auto; contestualmente sarà chiusa l’arteria alternativa nell’area di risulta che nel breve resterà aperta solo per non arrecare nocumento ai ricorrenti e cioè alla Confcommercio ed ai commercianti di Pescara.

   

Il Presidente della Confcommercio Ezio Ardizzi:

   

“Avremmo preferito che a questo risultato si fosse giunti attraverso un sereno confronto con un’Amministrazione Comunale in grado di ascoltare le ragioni dei portatori di interessi di Corso Vittorio Emanuele.

   

Ciò non è stato, e vista la situazione che si rischiava di instaurare con la chiusura alle auto di Corso Vittorio siamo stati costretti ad andare allo scontro tramite il ricorso al TAR.

   

Si tratta di un grande successo per la nostra associazione e per tutti commercianti che ci hanno sostenuto in questa battaglia anche manifestando ogni giorno il loro malcontento presso la rotatoria di Via De Gasperi.

   

L’accoglimento della nostre istanze scongiura la chiusura al traffico veicolare sulla principale arteria cittadina ed evita una scelta scellerata per la città di Pescara che avrebbe condannato alla chiusura le attività economiche di Corso Vittorio e vie limitrofe.

   

La nostra associazione si attiverà affinchè la prossima Amministrazione Comunale amministri finalmente per la collettività e sia disponibile a condividere insieme a noi scelte strategiche in grado di rilanciare le aziende e l'occupazione nella nostra città e restituire a Pescara il ruolo di locomotiva dell'economia abruzzese per tanti anni svolto".

 

 

 

Contenuto alternativo flash

Per visualizzare questo Flash hai bisogno del Javascript sul vostro browser e la versione aggiornata del player flash.

Partners