fb bigfb bigfb big


puls dx pdf corsi partenza

INIZIATIVE CONFCOMMERCIO: 1) GIORNATA DI MOBILITAZIONE NAZIONALE DEL 18 FEBBRAIO; 2) COMINCIAMO A SPEGNERE PESCARA - PROTESTA CONTRO L’AMMINISTRAZIONE

  

ROMA - MARTEDI’ 18 FEBBRAIO

GIORNATA DI MOBILITAZIONE NAZIONALE

“SENZA IMPRESA NON C’E’ ITALIA.

RIPRENDIAMOCI IL FUTURO” 

La Confcommercio lancia una grande mobilitazione delle imprese per chiedere con forza a Governo e Parlamento una svolta urgente di politica economica. 

La crisi, la crescita allarmante della disoccupazione e una pressione fiscale, locale e nazionale, che anche nel 2014 rimarrà a livelli intollerabili, rischiano di prolungare i loro effetti sulle imprese, già stremate da tanti anni di recessione, e provocare un ulteriore impoverimento delle famiglie.

Il tempo delle attese è finito, e per questo la nostra associazione ha deciso di convocare per martedì 18 febbraio una grande manifestazione a Roma per chiedere alla politica nazionale un deciso cambio di rotta. 

Per favorire la partecipazione degli iscritti, abbiamo organizzato dei pullman gratuiti che partiranno nella mattinata del 18 febbraio alla volta di Roma. 

Per aderire è sufficiente compilare la scheda allegata e restituire la stessa entro il prossimo 13 febbraio alla Confcommercio Pescara o a mezzo fax o a mezzo e-mail. 

E’ importante esserci, è importante far sentire forte il grido di dolore delle imprese e rivendicare il nostro ruolo fondamentale nel tessuto produttivo del Paese. 

Dal futuro delle nostre imprese dipende il futuro dell’Italia e per questo vogliamo esprimere il profondo disagio per le condizioni in cui siamo costretti ad operare ed al contempo avanzare concrete proposte di rapida attuazione che possano evitare il declino economico e ridare fiducia nel futuro. 

Da qui lo slogan “SENZA IMPRESA NON C’E’ ITALIA. RIPRENDIAMOCI IL FUTURO”; diamo forza alla protesta, partecipiamo in tanti alla manifestazione del 18 febbraio.

Certo di averti con noi, porgo un cordiale saluto. 

Il Presidente Ezio Ardizzi

  

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

 

LA CONFCOMMERCIO PESCARA INIZIA LA PROPRIA PROTESTA CHE PORTERA’ ALLO SPEGNIMENTO GRADUALE DELLE INSEGNE E DELLE VETRINE DELLE ATTIVITA’ CITTADINE

     

La Giunta della Confcommercio Pescara ha deliberato il via libera alla protesta contro l’operato dell’Amministrazione Comunale che porterà allo spegnimento graduale delle insegne e delle vetrine delle attività cittadine.

  

Il Presidente della Confcommercio Pescara, Ezio Ardizzi:

  

“Siamo veramente stufi di una Amministrazione Comunale che continua a fare orecchie da mercante ad ogni nostra richiesta mentre intorno si assiste alla fine del commercio cittadino ed al declino economico della nostra città.

  

“Cominciamo a spegnere Pescara” è lo slogan di una protesta che mira ad arrivare al totale spegnimento delle insegne e delle vetrine al fine di rendere evidente cosa significa avere una città senza le luci delle attività commerciali.

  

Una città triste, macabra, insicura che sarà lo specchio del fallimento della stretegia di questa Amministrazione che, fra interventi scriteriati e una politica fiscale insostenibile, ha portato le ditte allo stremo e costretto le famiglie a rinunciare ai consumi.

  

Basti pensare all’incredibile vicenda di Corso Vittorio, che ha già azzerato gli incassi delle attività della zona, e alle cartelle Tares che, come più volte da noi previsto, sono piombate sulle aziende come macigni impossibili da corrispondere.

  

Sono due situazioni emblematiche in cui la nostra associazione aveva chiesto ai nostri Amministratori di muoversi con cautela, di agire con il buon senso di chi comprende che in un momento di drammatica crisi non era il caso di fare esperimenti o di spemere oltre il dovuto famiglie ed imprese.

  

Non siamo stati ascoltati, ed allora parte da oggi la mobilitazione delle imprese cittadine che porterà allo spegnimento graduale delle insegne e delle vetrine.

  

Aggiungiamo che la nostra associazione si è attivata per convogliare i propri associati alla grande manifestazione delle imprese del commercio, del turismo, dei servizi e dell’artigianato che si terrà il prossimo 18 febbraio a Roma sul tema “Senza impresa non c’è Italia.Riprendiamoci il futuro”.

 

Allegati:
Scarica questo file (SCHEDA 18 febbraio.pdf)SCHEDA 18 febbraio.pdf[ ]55 Kb

 

 

Contenuto alternativo flash

Per visualizzare questo Flash hai bisogno del Javascript sul vostro browser e la versione aggiornata del player flash.

Partners