fb bigfb bigfb big


puls dx pdf corsi partenza

SI E’ RIUNITA OGGI LA GIUNTA DELLA CONFCOMMERCIO PESCARA IN MERITO ALL’AVVIO DEI LAVORI SU CORSO VITTORIO EMANUELE

 

“DELUSI, ARRABBIATI, MA NON RASSEGNATI, COMBATTEREMO FINO ALLA FINE PER SALVARE LE ATTIVITA’ ECONOMICHE DI CORSO VITTORIO E DELL’INTERA CITTA’ ”

   

Si è riunita oggi la Giunta della Confcommercio Pescara per discutere in merito all’avvio dei lavori su Corso Vittorio Emanuele.

   

“Siamo delusi e arrabbiati ma non rassegnati, e intraprenderemo ogni azione possibile per salvare le attività economiche di Corso Vittorio e dell’intera città.

 

Preannunciamo da subito una raccolta di firme per evidenziare il palese dissenso della città e dei commercianti verso un progetto cervellotico ed insensato.

 

Inoltre stiamo predisponendo un manifesto a lutto su cui sarà riportata la scritta “LAVORI IN .....CORSO, PER FARCI MORIRE” che saranno affissi in tutte le attività economiche di Corso Vittorio e vie limitrofe.

 

Ma le azioni potrebbero essere anche più forti, visto che non si contano le telefonate piene di rabbia di commercianti e cittadini della zona che hanno sollecitato e minacciato iniziative forti per contrastare un provevdimento palesemente sbagliato.

 

Infatti, una politica che anziché agire per la collettività opera a danno di essa può provocare un livello di esasperazione tale da favorire azioni o gesti eclatanti.

 

Al riguardo a breve organizzeremo una giornata di protesta sul tema “L’Aquila-Pescara insieme......per la rabbia!”, al fine di condividere e rafforzare il comune rancore verso scelte politiche che per aspetti diversi stanno condannando le due città alla morte economica.

 

Morte economica che per quanto riguarda Pescara è stata determinata dalle scelte compiute da questa Giunta Comunale la quale, anziché agire per tutelare le imprese, per rilanciare i consumi e ridurre la pressione fiscale, ha intrapreso in questi cinque anni contro ogni logica scelte distoniche che, come questa di Corso Vittorio, hanno penalizzato pesantemente le attività economiche.

 

La nostra rabbia è così forte che le convinte dimissioni di tutta la Giunta della Confcommercio di Pescara si sono tramutate nella richiesta di dimissioni della Giunta Comunale.

 

Le porte della nostra associazione sono aperte a chiunque sia disponibile a sostenere la nostra azione a difesa dell’economia, dell’occupazione e della crescita della città di Pescara.”

 

 

 

Contenuto alternativo flash

Per visualizzare questo Flash hai bisogno del Javascript sul vostro browser e la versione aggiornata del player flash.

Partners