fb bigfb bigfb big


puls dx pdf corsi partenza

IL FUTURO DEL CENTRO AGROALIMENTARE LA VALLE DELLA PESCARA

SI E’ SVOLTA IERI LA RIUNIONE INDETTA DALLA CONFCOMMERCIO DI PESCARA PER DISCUTERE SUL FUTURO DEL CENTRO AGROALIMENTARE LA VALLE DELLA PESCARA

“APPREZZIAMO LA DISPONIBILITA’ DELLA REGIONE ABRUZZO A SALVARE IL CENTRO AGROALIMENTARE MA OCCORRE FARE IN FRETTA AL FINE DI NON INTERROMPERE L’ATTIVITA’ DEL MERCATO DI CEPAGATTI NEANCHE PER UN GIORNO”

Si è svolta nella mattinata di ieri la riunione convocata dalla Confcommercio di Pescara per discutere in merito al futuro del Centro Agroalimentare La Valle della Pescara.

Alla riunione, tenutasi presso la sede del Mercato stesso, hanno partecipato per la Regione Abruzzo, l’Assessore alle Politiche Regionali Mauro Febbo, per il Consorzio La Valle della Pescara, Il Presidente Stefano Costa ed il Vicepresidente Mariano Basilisco, per la FIRA, Rocco Micucci, per la Col diretti, Bruno Palazzo, per la CNA/Trasporti, Gianluca Carota, per la SMA, Piero Galasso, per la Confcommercio Pescara, Il Presidente Ezio Ardizzi e il Direttore Walter Recinella.

Abbiamo apprezzato la disponibilità della Regione Abruzzo, espressa dall’Assessore alle Politiche Agricole Mauro Febbo, a risolvere la situazione debitoria del Centro Agroalimentare La Valle della Pescara attraverso la messa in liquidazione volontaria e il concordato preventivo con i creditori.

Così come va nella giusta direzione la volontà della stessa Regione Abruzzo di rilevare gratuitamente tutte le quote degli altri soci al fine di disporre del 100% del capitale del Consorzio.

Quello che chiediamo con forza è che si faccia presto e che tutte le operazioni suddette, sulle quali si è registrata la massima condivisione dei convenuti, vengano portate a termine tempestivamente in maniera tale da non interrompere l’attività del mercato neanche per un giorno.

Ricordiamo, infatti, che il Centro Agroalimentare la Valle della Pescara rappresenta un’infrastruttura fondamentale per il nostro territorio, per la nostra agricoltura, per i nostri contadini e per le piccole attività di frutta e verdura che quotidianamente possono approvvigionarsi di prodotti di prima qualità che arrivano poi sulla tavola di migliaia di famiglie abruzzesi.

Il Presidente della Confcommercio di Pescara Ezio Ardizzi :

“E’ importante che una volta terminata l’operazione di salvataggio del Mercato Ortofrutticolo venga immediatamente avviata un’operazione di rilancio dello stesso, allargando sia l’ambito delle attività svolte ad altri segmenti del comparto alimentare, fra cui quello ittico, sia i confini operativi ai Paesi europei con particolare attenzione a quelli dell’est per divenire la Porta dei Balcani del settore alimentare.”

L’Assessore Regionale alle Politiche Agricole Mauro Febbo:

“Condivido pienamente tale proposito poiché in tal modo una situazione di difficoltà si trasformerebbe in un’occasione di sviluppo per una infrastruttura che, adeguatamente sfruttata per tutte le sue potenzialità, rappresenta un autentico patrimonio della nostra regione nonché un volano economico per il settore agroalimentare.”

 

 

Contenuto alternativo flash

Per visualizzare questo Flash hai bisogno del Javascript sul vostro browser e la versione aggiornata del player flash.

Partners