fb bigfb bigfb big


puls dx pdf corsi partenza

ULTIM'ORA:ABRUZZO IN ZONA GIALLA DA LUNEDÌ 1 FEBBRAIO ANZICHÉ DA DOMENICA 31 GENNAIO COME DA INIZIALE COMUNICAZIONE DEL MINISTERO

Contrariamente a quanto inizialmente comunicato dal Ministero della Salute l'Abruzzo tornerà in zona gialla da lunedì 1 febbraio anziché da domenica 31 gennaio.

Potranno quindi riaprire al pubblico fino alle ore 18.00 i pubblici esercizi (bar, ristoranti, pasticcerie, gelaterie, etc.). Dopo le ore 18.00 sarà possibile solo la vendita per asporto fino alle 22.00, ad eccezione dei bar e delle enoteche (ossia le attività con codici Ateco 56.3 e 47.25) per i quali dopo le 18.00 la vendita per asporto continua a non essere consentita.

Per tutti i pubblici esercizi resta ovviamente sempre comunque consentita, senza limiti di orario, la possibilità di consegna a domicilio.

Ricordiamo che i pubblici esercizi devono obbligatoriamente esporre un cartello, che alleghiamo, che indichi il numero massimo di persone ammesse.

Continuano ovviamente a rimanere aperti i negozi al dettaglio che, come noto, erano aperti anche in zona arancione.

Ricordiamo che le attività commerciali devono obbligatoriamente esporre un cartello, che alleghiamo, che indichi il numero massimo di persone ammesse e gli obblighi che il cliente deve rispettare.

Con il ritorno alla zona gialla è possibile muoversi fra comuni diversi all’interno della regione dalle ore 5.00 alle ore 22.00.

Per quanto riguarda le visite ad amici o parenti, in quest’area è consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata della stessa Regione o Provincia autonoma, tra le ore 5.00 e le 22.00, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro.

 

 

Partners